Napoli comincia dal mare

Napoli comincia dal mare

Napoli comincia dal mare, un mare di luoghi comuni più o meno tangibili. Mare di venti che tutto si portano appresso e tutto lasciano. Napoli che cambia, Napoli che non sa cambiare. Napoli, la più bella del mondo, Napoli provinciale.  Napoli eterna e Napoli da dimenticare (quando la lasci, quando… Continua a leggere
Sulle tracce di Olga – versi

Sulle tracce di Olga – versi

La ricerca domanda.Incertezza respinta.Non c’è ombra che tolga i colorialla donna con la gonna. Identità d’alba,frugale fino a un tratto di muro.Il silenzio è sapidonella donna con i pantaloni. Osserva e non può sottrarsi.Davanti, lo spazio delle impressioni.L’illusione è vintadall’uomo della storia? Continua a leggere
Chagall

Chagall

Se fossi nato pollo,io non so che brutta finediventare scatoletteper dei gatti come me.E se fossi nato cane,già lo sento il mio padronebestemmiare incautamentenel portarmi alla pipì.Ma io sono nato gattoe la faccio dove voglio.Che colori, il pavimento,mi chiamano Chagall.   Continua a leggere
Agli amici

Agli amici

Il tetto sulla testa della sposa ha ceduto ieri sera e adesso piove. Lei sogna che succeda qualche cosa, per questo pensa tanto e non si muove. Lo sposo è lì, le parla allegramente ma ha il cuore incerto e un dubbio esistenziale, se quello che le ha dato vale… Continua a leggere
Tu

Tu

I fumetti nel cassetto. Sopra al davanzale un foglio di giornale vecchio. Barba folta, nella faccia gli occhi. Correnti del bosco. Inchinati di sete alla sorgente d’acqua dolce. Inciampato dentro al fosso, il ricordo più smanioso: tu. Continua a leggere
Le cose

Le cose

La brevità che riempie le cose. L’approssimarsi che le intuisce. La scadenza che le arricchisce. L’orlo che le libera. Continua a leggere